Bonifica Telefoni fissi e Cellulari

Bonifica Telefoni fissi e Cellulari

Il servizio di bonifica è rivolto sia ad aziende che privati e negli ultimi anni la sua richiesta è in continuo aumento da parte di entrambe le categorie.

È infatti noto a tutti noi come sia facile oggigiorno reperire delle microcamere o microspie, anche a prezzi piuttosto modici, nei negozi specializzati o addirittura online, dunque la possibilità di essere “spiati” esiste concretamente.

Questi oggetti sono acquistabili da chiunque poiché non è richiesta alcuna qualifica o titolo. Tuttavia l’utilizzo che se ne vuole fare è quasi sempre illecito, infatti l’esigenza di acquistare un apparecchio che sia in grado di fare delle riprese audio e/o video e che allo stesso tempo sia molto piccolo e quindi facilmente occultabile, nasconde spesso l’intenzione di spiare e/o intercettare le conversazioni di qualcuno di nascosto.

Azione questa del tutto illecita. L’applicazione di microspie è, infatti, attività legale solo per le forze di polizia e soltanto se ordinata dal pubblico ministero.

È importante distinguere le intercettazioni dalle registrazioni, mentre le prime sono esclusivo appannaggio delle forze di polizia, le seconde sono lecite quando si tratta di una conversazione tra presenti, ossia quando colui che registra è parte “attiva” della conversazione, secondo la Cassazione infatti “chi dialoga accetta il rischio che la conversazione sia registrata”. Escluso il raro caso delle registrazioni dunque, intercettare le telefonate o le e-mail di qualcuno o filmarlo di nascosto, costituisce un grave reato penale, quello di interferenza illecita nella via privata.

Come stabilito dall’articolo nr. 615-bis del codice penale, chiunque, mediante l’uso di strumenti di ripresa visiva o sonora, si procura indebitamente notizie o immagini attinenti la vita privata svoltasi nei luoghi indicati nell’articolo 614 (ovvero privata dimora o domicilio), è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni.

Le intercettazioni di conversazioni o comunicazioni telefoniche sono disciplinate dall’articolo nr. 266 del codice penale, che al comma 2 sancisce: “qualora queste avvengano nei luoghi indicati dall’articolo 614 del codice penale, l’intercettazione è consentita solo se vi è fondato motivo di ritenere che ivi si stia svolgendo l’attività criminosa”.

Come avvengono le bonifiche telefoniche ed ambientali

Era doveroso fare questa premessa in merito alle intercettazioni, prima di poter parlare di bonifiche.

Questo perché è importante distinguere l’azione cosiddetta di “attacco”, ossia l’applicazione di microspie (che abbiamo visto essere consentita solo alle forze dell’ordine), da quella cosiddetta di “difesa” che consiste, appunto, nella bonifica, sia essa ambientale, elettronica o telefonica.

Diffidate dunque da chi vi propone come soluzione per dirimere i vostri dubbi, quella di utilizzare delle microspie, poiché si tratta di un reato penale del quale anche voi sareste accusati. Ciò che un investigatore privato è tenuto a fare è esattamente la pratica opposta: ossia scoprire la presenza di microspie applicate illecitamente per restituire serenità e riservatezza alla vostra vita.

Allo stesso modo, le bonifiche si rivelano molto utili all’interno delle aziende, nel mercato attuale, coloro che investono in ricerca e sviluppo e vorranno tutelare il proprio segreto industriale, avranno la necessità di richiedere delle bonifiche ambientali, anche periodicamente.

La violazione della riservatezza è un pericolo sia per i privati che per le aziende. Si può avere il sospetto di essere ascoltati, ma senza capire quale sia la modalità con la quale le informazioni filtrino all’esterno, per questo è importante rivolgersi ad un’agenzia investigativa.

Infatti, oltre la competenza tecnica, che serve per utilizzare la strumentazione necessaria ad individuare eventuali microspie, l’investigatore privato che si occupa di bonifiche ambientali, saprà svolgere anche un ulteriore analisi investigativa, volta a scoprire chi e a quale scopo abbia applicato le microspie e soprattutto quali informazioni siano state già intercettate.

La Tony Ponzi Investigazioni si avvale di personale altamente qualificato che utilizza tecnologie costantemente aggiornate in grado di rintracciare apparecchiature e microtecnologie installate fraudolentemente, a prescindere dal tipo di alimentazione (batterie e /o elettricità) e indifferentemente dal fatto che le stesse siano in trasmissione o inattive ed attivabili su impulso.

Infine, vi ricordiamo di contattarci sempre da apparecchi al di fuori dei locali che volete mettere in sicurezza.