Aumentano i tradimenti in quarantena

L’effetto della quarantena sulle coppie sembra sia nocivo per quel che riguarda la fedeltà, infatti si registra un aumento di casi di tradimenti. Un incremento che troverà riscontro in una considerevole crescita del numero dei divorzi, appena tutti potranno tornare a muoversi liberamente, così come accaduto a Wuhan, epicentro della diffusione del virus, dove al termine dell’isolamento migliaia di persone hanno richiesto il divorzio dal proprio partner.

Pare che la quarantena forzata aumenti nelle persone la voglia di passare del tempo su siti di incontri, tanto che alcuni siti annunciano un incremento delle registrazioni del 70%, di cui il 67% di sesso maschile. In Italia, dove la quarantena è iniziata l’8 marzo, abbiamo assistito a un boom di iscrizioni già dopo una sola settimana e la crescita si è triplicata nelle ultime settimane.

L’isolamento, oltre che essere una misura di prevenzione al contagio da Covid, si è rivelato un test importante per le relazioni di coppia: non avendo distrazioni si è costretti a passare l’intera giornata con il partner e ad entrare più in contatto con le proprie emozioni, i propri vissuti e a tirare le somme sulla propria vita. Secondo un sondaggio effettuato da Gleeden, uno dei siti di incontri più famosi, uomini e donne di età compresa tra i 25 e i 50 anni costretti a lavorare in modalità smart, avrebbero maggiori probabilità di tradire proprio per spezzare la monotonia della quotidianità. Gli utenti più attivi sarebbero “persone con un alto background professionale: ingegneri, imprenditori, consulenti, dirigenti di banca, insegnanti e agenti di marketing”.

Secondo un altro sondaggio condotto da TruePublic, il 32% delle persone ritiene che essere costretti a stare chiusi in un appartamento con il proprio coniuge o partner influisca negativamente sulla relazione, questo perché la maggior parte delle coppie non è abituata a lavorare da casa e lo stress, aggiunto a tutte le altre responsabilità a cui fare fronte quotidianamente, causa parecchi attriti e problemi.

Ma come è possibile affrontare al meglio questa situazione in coppia?

  • È raccomandabile lasciare al partner il proprio spazio

Quando è possibile, non lavorare nello stesso spazio oppure fare pause o passeggiate insieme. Coltivare hobby e passioni in maniera separata, per esempio leggere un libro, vedere una serie tv, cimentarsi in cucina sperimentando nuove ricette, fare sport.

  • Restare in contatto con altre persone

Anche se non è possibile incontrare gli amici è possibile restare in contatto con loro tramite app, chiamate o addirittura trascorrere serate di gioco. È fondamentale avere contatti non solo con il compagno/a di quarantena ma anche con gli amici.

  • Considerare modelli alternativi di comportamento 

Dormire per esempio in camere separate, quando possibile. È importante stabilire dei limiti e imparare a riconoscere le proprie emozioni prima che esplodano, altrimenti anche le cose più piccole rischiano di ingigantirsi e causare problemi irreversibili.

 

Categorie