Vigile urbano assenteista: sospeso dal servizio

Il gip del Tribunale di Castrovillari ha dato mandato di applicazione di misura cautelare a carico di un funzionario appartenente al Corpo di Polizia Locale del Comune di Corigliano Rossano.

A seguito di uno scrupoloso pedinamento tra il mese di luglio e quello di agosto sono stati appurati numerosi e circostanziati episodi di assenteismo, di illegittimo ed ingiustificato allontanamento dal luogo di lavoro e di falsa attestazione della presenza in servizio, da parte del pubblico funzionario, per un totale di circa 30 ore di servizio, di fatto mai effettuate. Contravvenendo ai propri doveri, l’indagato, infatti, era solito allontanarsi dall’ufficio senza alcuna valida ragione lavorativa per esigenze di carattere personale, come, ad esempio, per recarsi presso un vicino centro commerciale o per rientrare deliberatamente presso la propria abitazione nel corso dell’orario di servizio, sovente permanendovi alcune ore. Tali condotte venivano attuate anche grazie alla fraudolenta collaborazione di alcuni colleghi, che in diverse occasioni timbravano il badge del funzionario assenteista.

All’esito dell’attività investigativa, il gip ha disposto la misura interdittiva della sospensione dell’esercizio di un pubblico servizio, per la durata di 3 mesi, nei confronti del pubblico dipendente, principale indagato, mentre altri soggetti risultano allo stato indagati a piede libero.

I delitti contestati sono quelli di truffa aggravata ai danni dello Stato e di fraudolenta attestazione della presenza in servizio, reato che comporta, tra l’altro, il licenziamento per giusta causa.

Categorie