Antisabotaggio

Antisabotaggio

Per sabotaggio si intendono quegli atti volti a creare un danno al “nemico”, nello specifico ambito aziendale il sabotaggio consiste nel danneggiamento volontario di edifici e/o macchinari di un’azienda.

Oggi si parla anche di sabotaggio di dati aziendali, ovvero attacchi rivolti agli hard disk di un’azienda, con l’obiettivo di distruggere e cancellare in modo definitivo le informazioni in essi contenut;, il sabotaggio può avvenire fisicamente sulla componente elettronica o a distanza attraverso l’installazione di virus in grado di cancellare velocemente quanto il computer contiene: in questi casi il recupero dei dati è quasi impossibile.

Per questo quando si parla di sicurezza aziendale il consiglio che si può dare è quello di prevenire, utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per tutelarsi dal sabotaggio, così come dalla concorrenza sleale, dall’infedeltà dei dipendenti, dallo spionaggio industriale e così via.

Come per lo “spionaggio”, anche la parola “sabotaggio”, da termine di esclusivo uso militare è oramai divenuta una realtà aziendale. Il mercato globale assume le sembianze di un campo di battaglia dove la concorrenza attua una vera e propria “guerra”, spesso in modo disonesto ed illecito.

La difesa totale con l'antisabotaggio

L'antisabotaggio è un servizio che rientra nel campo generale della sicurezza aziendale, utile a garantire un buon livello di protezione dalla concorrenza (o da dipendenti infedeli) per quanto riguarda furti di informazioni, progetti, prototipi, prodotti, o il danneggiamento degli stessi.

È possibile tutelarsi da furti, sabotaggi o uso difforme dei beni aziendali con azioni mirate e nel rispetto della legge sulla privacy e dei diritti dei lavoratori, per farlo ci si deve rivolgere ad un’agenzia investigativa competente ed aggiornata, che saprà gestire il problema in modo professionale e qualificato.

Il sabotaggio può colpire diverse sezioni di un’azienda, dal danneggiamento di macchinari fino ad impedire del tutto il normale svolgimento delle attività quotidiane. Diminuzione di redditività, o in casi peggiori, un vero e proprio arresto della crescita aziendale, sono tra le conseguenze più comuni.

La gravità di tale fenomeno è stata recepita anche dalla normativa, infatti con una sentenza, la nr. 1074 del 2011, la Cassazione ha definito legittimo il licenziamento del dipendente che istiga i colleghi al sabotaggio, a prescindere dall’effettivo compimento dell’azione.

La nostra agenzia ed i nostri investigatori sono pronti ad offrirvi un servizio di antisabotaggio con serietà, competenza e professionalità, per allontanare tutti i rischi e risolvere qualsiasi tipo di problema di sicurezza aziendale.

Tony Ponzi Investigazioni lavora per rendere più sicura la tua attività.